Una donna, una visione

Testimonianze in ricordo di Mariaflavia Villevieille Bideri

La notizia che ho appena appreso mi ha lasciata sgomenta e molto più sola. Ho conosciuto Maria Flavia in occasione di un incontro tra medici e malati ed è stato ''amore a prima vista'' nel senso che mi sono innamorata della sua forza, del suo carisma, della sua lotta contro un male che non da scampo. Anch'io, come lei, sono stata colpita dal tumore ovarico ed è per questo motivo che allo IEO mi hanno parlato di Acto proprio all'inizio della sua fondazione.Mi auguro che Acto possa proseguire in suo nome e con la stessa sua forza affinchè quel ''muro di silenzio'' cada per sempre. Sinceramente addolorata porgo sentite condoglianze ai famigliari e a tutto il consiglio direttivo. 

Claudia Pasquali

Sono attonita e non riesco a reagire: mi addolora profondamente e mi tocca da vicino. Ci eravamo sentite Flavia ed io un paio di mesi or sono, quando le scrivevo dei piccoli progressi della nostra Loto Onlus - Uniti contro il Tumore ovarico, nata solo 8 mesi fa. Lei mi incoraggiava e provavamo a condividere le possibili iniziative congiunte. Terrò caro il suo ricordo ed il suo incoraggiamento a non perdere tempo!

Sandra Balboni, Loto Onlus

Mi unisco allo sgomento di tutti. Sono desolata. Rimarrà indelebile in me il ricordo di una persona non comune che non solo ha rappresentato la nostra lotta ma l'ha imposta alla ricerca. Dall'isolamento, ci siamo sentite famiglia.

Ho incontrato diverse volte Flavia qui a Roma, quando ancora si spostava per lavoro e per sceglier un gruppo motivato intorno all'idea dell'Associazione. Se pure in terapia, per lungimiranza e capacità di decisione sembrava animata da un fuoco. Indistruttibile. La ricorderò così, con la gratitudine che le dobbiamo. La saluto con la fede che il progetto ACTO non si interrompa. 

Abbraccio tutti

Fortuna Della Porta

Con immenso dispiacere non avrei mai voluto leggere questa vostra mail. Proprio per non dimenticare una persona tanto ''speciale'' è utile e doveroso trovare coraggio per proseguire. Un abbraccio.

Angelica Pistoni

Buongiorno, sono  il marito della vostra associata Giovanna Maria Cardia anche lei uccisa nell'ottobre scorso da questo killer spietato quale è il tumore ovarico; non posso non ricordare e forse non riesco neanche ad esprimere a parole quale sia stata la nostra gioia, se così possiamo definirla, di mia moglie e mia, nello scoprire nel momento in cui la disperazione cominciava a prendere il sopravvento dell'esistenza di una associazione che si occupava di diffondere informazioni su questa malattia che aveva invaso così prepotentemente le nostre vite e della quale non riuscivamo ad avere che poche, pochissime notizie; in quel momento e grazie a quelle informazioni la nostra disperazione figlia dell'ignoto e della non conoscenza ha cominciato a diradarsi e la flebile luce di una speranza ha cominciato a brillare. Non eravamo più soli. Non solo, la vostra iniziativa ha ridato a mia moglie la forza di continuare a combattere con più determinazione di prima per potersi un giorno dedicare anche lei alla divulgazione di quanto imparato sulla malattia; le è mancato il tempo. Ricordo di aver letto che la Signora Mariaflavia Villevieille Bideri amava definirsi una sopravvissuta alla malattia e apprendere oggi della sua scomparsa ravviva un dolore mai sopito: la malattia ha vinto ancora e allunga i suoi tentacoli sulla nostra capacità di sperare che un giorno riusciremo a sconfiggerla. Ma è appunto in momenti come questo, quando la speranza di vittoria ci sfugge, che dobbiamo continuare a lottare più forte di prima per rendere giustizia a chi ci ha lasciato. Un grazie quindi alla ACTO, a chi la ha voluta e a voi che continuate sostenerla. 

Con affetto sincero,

Piergiorgio Puddu

Come donna mi sento di ringraziare Flavia e tutti voi per l'impegno e l'energia che avete dedicato e dedicherete a questo progetto. Devo dire che non conoscevo, o meglio, avevo vaghe informazioni sull'aggressività del tumore ovarico e sulla sua prevenzione. Ora, grazie ad ACTO, mi sottopongo ad annuali e specifici controlli. In linea con le finalità di ACTO, non ho pensato solo alla mia salute: ho cercato di sensibilizzare alcune mie amiche: penso infatti che il "passa parola" sia importante per coinvolgere più donne possibile. Ringrazio ancora Flavia e tutti voi.

Maria Giovanna Boccotti

Vi ringrazio di queste parole stimolanti e di tutto quello che state facendo. La notizia mi ha scossa.

Beatrice Bettoni

Mi unisco al cordoglio della famiglia e di tutte le persone vicine a Flavia, con la stessa simpatia che provo per le mie pazienti ogni giorno. Grazie Flavia per l'entusiasmo e l'incoraggiamento che continui a trasmetterci!

Germana Tognon ginecologa oncologa, Spedali Civili di Brescia

Vogliate cortesemente porgere alla famiglia della cara Flavia, le mie più sentite condoglianze, per questa DONNA con un grande carisma, empatia e determinazione che per noi malate di cancro ovarico, era la forza, la speranza....

Rossella Rancati

Mi dispiace molto per questo lutto.come e' possibile impegnarsi per aiutare Acto,oltre a cercare di parlarne alla gente per farlo conoscere?

Donatella Tornaghi

I am Birthe Lemley, Vice President of KIU (women with gynaecological cancer) in Denmark. I have met Flavia on several occasions. She was indeed a very inspiring person -always full of ideas. I have missed her at the last few meetings and especially a couple of weeks ago in Lisbon, Portugal where we learned that she was not at all well. I am so sorry to learn that she lost her fight against ovarian cancer. Our organization KIU and I personally offer our condolences. 

Birthe Lemley, Vice President of KIU, Denmark

Grazie del vostro messaggio. Grazie di avermi fatto sapere. Ho conosciuto Flavia e suo marito ad un convegno, uno dei tanti che organizzava lei ai quali dedicava tanto impegno, tante energie. Mi stringo forte al marito, persona anche lui spendida, molto gentile, che si è informato con interesse a mia mamma, che ci ha lasciati il 15 Novembre scorso. La mamma ha finito di soffrire ma non dimentico ACTO, che ci ha spiegato cosa fosse il cancro ovarico, cosa porta la maggior parte delle donne a morire di questa malattia. Grazie Flavia, da parte mia e di mia sorella Lisa

Anna Bortolato

Grazie di cuore. Farò tutto il possibile perché si possa vincere la battaglia. Sono a vostra disposizione.

Con affetto.

Daniela Poggi

E' con grande commozione che con mio marito Alessio, veniamo a conoscenza della perdita di Flavia. Donna Grande e sarà per noi una mancanza Importante............. Spero solo che il suo addio sia stato indolore e se si può dire consapevole, come tutte noi ne siamo della ns.. lotta alla malattia. Vorrei essere coinvolta come sempre faccio dal sito, alle prossime iniziative in prima persona, come sin ora intervenuta. Più tardi chiamerò i riferimenti tel. che mi trovo ad avere di ACTO. 

Una di voi.

Annamaria Borgonovo e Adriano Alessio

I was extremely sorry to hear that Flavia has passed away. Unfortunately I never had the privilege to meet her but I am full of admiration for the legacy that she has left in establishing ACTO onlus as a major force for change for women with ovarian cancer in Italy. My heartfelt condolences to her family, to you and to all involved in ACTO onlus at this very sad time. Flavia's selflessness and inspiration will be greatly missed.  

Annwen Jones, Chief Executive,  Target Ovarian Cancer -UK

I am so sorry to hear this very sad news. A wonderful inspiring woman who I did not have the good fortune to meet but who you spoke about last week with great passion and deep personal regard. My condolences to you and to the many people that I know will be devastated by this news. It is the amazing courageous women like Flavia in whose legacy we all work to try to change the course of this dreadful disease. It lights the fire in our bellies, keeps us focussed and drives us forward with great passion and determination.

Alison Amos, Ovarian Cancer Net - Australia

The team at Ovarian Cancer Australia sends our condolences to you. Flavia sounds like an inspirational woman who had a great impact on the lives of many women. We wish you all the best with continuing her important work.

Annabel Davies, Ovarian Cancer Net - Australia

I didn't want to believe she was so ill...I'm so sorry... I do not have words just tears run on my face. My heart will be always with her. Love.

Paz Ferrero, Asociacion ASACO - Madrid

Ciao Flavia... così mi sento di salutarti in questo momento...come quel ciao che ci siamo dette il 19 dicembre quando ci siamo incontrate casualmente a Milano, ma niente è un caso. Quante volte ci siamo sentite per telefono per parlare di progetti e ogni volta che riuscivamo a fissare un appuntamento succedeva qualcosa che rimandava il nostro incontro. Nonostante tutto ti ho sempre sentita vicina anche più di una persona con cui ti vedi e parli tutti i giorni... Quel giorno ci siamo abbracciate come due amiche da sempre e mi hai detto con un sorriso: ''sto andando a Roma sentiamoci per un caffè, così parliamo un po'...'' Ecco con questa immagine ti ricordo e ti dico: ciao Flavia, amica mia... 

Daniela Scopigno

Partner: