Le vostre storie

Storia di Iride Tarricone

Tutto inizia nel 1986 quando mi viene  asportato un utero fibromatoso. Procede tutto bene fino al 1994, quando, in una visita di controllo, mi viene diagnosticata una cisti ovarica. Avevo 43 anni. Dopo un paio di mesi di cure senza risultato si decide di intervenire. Si trattava invece di carcinoma ormai esteso a entrambe le ovaie.

Dopo l'intervento mi viene fatta chemioterapia ad alte dosi, a base di cisplatino e carboplatino, quindi IIlook con l'asportazione dei linfonodi  a omento e ulteriore chemio.

Per circa due anni tutto bene ma poi,  un controllo del CA 125 mi da un risultato di 1500!! Altro intervento, dove non mi viene data speranza: la malattia aveva invaso tutto il peritoneo e il diaframma. Si tenta una chemioterapia con poche speranze.....ma anche quella volta il CA 125 si normalizza.Vengo rioperata ma non si riesce ad asportare la piccola massa rimasta in loco.

Passano comunque altri due anni tranquilli, dopodiché il CA125 ricomincia a salire. Quindi si ricomincia la chemioterapia cambiando farmaci. Dopo circa dieci mesi di chemio vengo riaperta e finalmente si riesce ad asportare la massa posizionata dietro il retto. Altri 3 mesi di chemio.Questa volta la malattia mi da cinque anni di tregua....Sembrava tutto finito. Invece, ad un controllo ecografico, ecco ricomparire una massa.Vengo immediatamente operata (siamo a 6 interventi) e trattata nuovamente in chemioterapia. Questa volta l'istologico seguito all'intervento risulta completamente negativo e il CA 125 nella norma prima ancora del trattamento chemioterapico. 

Sono passati 7 anni da allora. Di questo sono infintamente grata al medico dell'Istituto dei Tumori che mi ha seguita, curata e incoraggiata.... Devo soprattutto  a lei se ho affrontato le cure e gli interventi con il sorriso, continuando a lavorare e  a fare una vita il più possibile normale, guardando avanti, sempre in positivo. Io sono profondamente cambiata. Sono consapevole che per il resto dei miei giorni ci sarà questo compagno da tenere sotto controllo, ma, per contro, vivo ogni momento con gioia, come un grande regalo.

Inserita il 23 novembre 2010

Partner: