Le vostre storie

Storia di Mariateresa Galimberti

Ero neopensionata da due mesi, con l'attesa e la speranza di poter finalmente godere del mio tempo libero secondo i miei desideri, invece ...  

Ho  sessantun anni, un tumore ovarico III C operato a novembre del 2009, un ciclo di chemioterapia con taxolo e carboplatino terminato a giugno 2010, e un'ansia che non dà tregua ..... sono infatti rimasti dopo la chemio residui di difficile interpretazione: sono cellule tumorali, sono cicatrici? Il dubbio è rimasto ancora con la Tac di settembre, così è difficile essere tranquilla : cerco di nascondere in un angolo la paura per poter vivere almeno
giorno per giorno.

Sì, posso vivere solo giorno per giorno, non devo fare progetti al di là dei  tre mesi , la scadenza delle visite;  ma questo vivere voglio che sia il più ricco possibile, potere dire "no" a ciò che mi pesa, e dire "si" a ciò che mi piace, anche se a volte è difficile non avere sensi di colpa.

Ho massima fiducia nei miei medici, nella scienza, nel lavoro  dei ricercatori così  abbandonati in questi tempi, e spero di fare in tempo a beneficiare delle prossime scoperte, per poter dire "l'anno prossimo farò...".

Inserita il 2 marzo 2011

Partner: